Roma 19 Luglio 2003

 

Ministero per i Beni Culturali – Egregio On. Urbani, Via Del Collegio Romano, 27 - 00186 - Roma

 

E’ Vietato Fumare nelle strutture Statali?

 

Oggetto: Sala d’ attesa, fuori dalle normative vigenti.

 

Lo scrivente è Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

 

Egregio On. Urbani, in riferimento alla mia del 10 Luglio 2003 dal titolo: ”L’ Ultima Carta”, non avendo ricevuto Sue notizie circa il finanziamento del mio progetto cinematografico, per evitare di incappare nel popolare detto citato dall’ amico opinionista del Dott. Costanzo e mio conterraneo, “aspetta e spera”, ho deciso ieri 18 Luglio 2003 di recarmi personalmente presso il ministero dei Beni Culturali di Via della Ferratella,9 e chiedere le modalità per far partorire questo grandissimo progetto cinematografico.

Dopo essere stato largamente documentato dal collega del Dott Ventura, mi sono congedato.

Purtroppo, durante questa mia breve permanenza nel Ministero, si è verificata una grandissima anomalia, che tosto mi accingo a descrivere: prima di salire al sesto piano dal Dott. Ventura, sono stato invitato da un Signore addetto alla portineria, ad accomodarmi nella sala d’ aspetto, posta sotto il livello stradale, (un seminterrato) priva di condizionatore, ma munita di portacenere colmo di cicche ancora fumanti, naturalmente, priva del cartello “è vietato fumare”, quindi, rilevando un’ aria irrespirabile e fetida, a tal punto da essere costretto a risalire subito le scale ed attendere in piedi sul pianerottolo, così come nei film gialli, nascondendomi nell’ angolo della parete del corridoio e la colonna portante dell’ingresso principale, suscitando ad una inserviente di passaggio uno stato di tensione emotiva, sfociato con un piccolo urlo. In dialetto putignanese ”Le fat spandà”

Concludo, valutando, è mai possibile che in una struttura Statale non si rispetti una legge attesa da moltissimi millenni?

 

Distinti Saluti

 

                                                                                                                   Pietro Sabato