Roma, 1 AGOSTO 2016

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: Procura della Repubblica Italiana, Piazzale Clodio, 12 Roma, raccomandata a mano, alla Cortese Attenzione del Procuratore Generale Dott. Giuseppe Pignatone e del PM Dott. Giovanni Musarò a cui è stata affidata la mia variegata denuncia del 30 Marzo 2016 Procedimento N. 4429/ 2016 K.

A: Ansa ed ai maggiori Quotidiani Nazionali, Internazionali e Reti Televisive.

C. P. C. : CSM alla cortese attenzione del Presidente Prof, Sergio Mattarella a mezzo E mail diretta.

ULTIMO ATTO… GIURIDICO ISTITUZIONALE

Egregio Signor Procuratore Dott. Giuseppe Pignatone ed Egregio Dott. Pubblico Ministero Dott. Giovanni Musarò, faccio riferimento al procedimento n. 4429/ 2916/ K, in indirizzo, per integrare altre notizie che se veritiere possono compromettere la reputazione della maggiore Istituzione del nostro Paese: LA GIUSTIZIA.

Inoltre, chiedo di sollecitare la conclusione delle mie molteplici controversie, ponendo alcune domande alle Autorità in indirizzo: la prima: è vero o non è vero quanto di seguito è trapelato dai telegiornali diramati dalla rete SKY?

Nota del 24 Luglio 2016 ore 8,15

Verità… Verità… Verità… sete di verità.

Egregie Autrorità in indirizzo, in data ed in tarda serata odierna, mi è sembrato di ascoltare una notizia abbastanza allarmante dai telegiornali della rete SKY, trattasi appunto delle nostre Procure che ogni anno accumulano ben 4000 cause inevase. Quindi bisognerà appurare se trattasi di un totale generale, oppure ciò accade in ognuna delle Procure dislocate in ogni capoluogo regionale. Domanda: quindi, dobbiamo credere che 25 Capoluoghi per 4000, trattasi di 100.000 cause che ogni anno finiscono nel dimenticatoio?

Pertanto mi rivolgo a Lei Signor Procuratore, chi meglio di Lei può essere informato in merito? Se così fosse si annuncia una catastrofe immane, per la nostra maggiore ISTITUZIONE: La GIUSTIZIA.

Inoltre vorrei sapere con certezza se le mie variegate controversie corrono il rischio di restare ancora in preda degli acari negli scaffali della Procura di Roma. Penso non sia giusto tenere sulle spine una persona per così tantissimo tempo. Non sono bastati 16 anni di calvario politico? Inoltre vorrei definire una volta per tutte un’ altro episodio, che mi vede protagonista, che fa parte integrante del mio Curricula Vitae: è vero o non è vero, che grazie al mio rocambolesco stratagemma, coadiuvato dal conseguente intervento prodigioso del PM Dott. Eugenio Albamonte, si è giunti alla liberazione della signora Alma Schalabayeva e della sua Figlioletta, dalle prigioni del Kazakistan, estradate in modo scorretto e di averle riportate in Italia sane e salve, senza colpo ferire, in soli 16 giorni lavorativi?

Altro:

P.S.: Egregio Signor Procuratore, quale è il motivo per cui sino a questo momento sono stato ignorato dalle Istituzioni? Perché non ho mai ricevuto nessun encomio, per aver svolto la mia attività politica in modo encomiabile?

Quindi in rivalsa, è d’obbligo da parte del sottoscritto ricordare le mie credenziali con relativo aggiornamento del mio Curricula Vitae? Cioè:

è vero o non è vero che ogni fine mese, dal 14 ottobre del 2014 ad oggi il sottoscritto ha fatto risparmiare alle casse dello Stato ben 540.000.0000,00 milioni di euro, facendo decurtare del 20% gli stipendi dei 9000 Magistrati fannulloni?

E l’amico di BRUSS direbbe: non sono mica brus colini. A tale proposito, in quest’ultimi mesi si sono fortemente criticati e condannati i fannulloni del cartellino facile, dei dipendenti Pubblici e Statali, quindi abbiamo tutti evidenziato la pagliuzza nell’occhio altrui, ma non ci siamo accorti della trave che abbiamo nei nostri occhi, meglio dire la piaga del nuovo millennio che affligge noi tutti cittadini, cioè, dovendo analizzare il comportamento lavorativo secolare dei nostri 9.000 Giudici in carica sui libri paga del nostro ministero del Tesoro, la cui maggioranza è costituita da veri e propri fannulloni, che oggi presumo siano più di 9.000, oltre tutto devo evidenziare che per le cause minori sono coadiuvati da ben altri 4999 giudici di Pace, anch’essi nei libri paga del Ministero del Tesoro, che io escluderò dal conteggio seguente.

Quindi, per la centesima volta, Egregio Signor Procuratore, ed invito anche tutti amici vicini e lontani della Rete, ricordando il noto presentatore Nunzio Filogamo, a prendere carta, penna, inchiostro, calamaio ed il pallottoliere del nostro avo Principe De Curtis, in arte Totò e facciamo insieme, così come Egli soleva esprimersi: ” è la somma che fa il totale”. Quindi, dobbiamo fare il seguente calcolo, basandoci su una reale possibilità, quindi escludiamo a priori, quella di ottenere la Luna nel Pozzo, invece presumiamo una situazione più vicina alla realtà, cioè, quella che ciascun Giudice fra tutti i 9.000, sui libri paga del Ministero del Tesoro, dovesse per grazia ricevuta definire con imparzialità e saggezza Salomonica, una sola causa in otto ore di lavoro ben retribuite, cioè, che non finisca in appello oppure in Cassazione, oppure nei polverosi scaffali del CSM, dove staziona perennemente, prima di essere rispolverata e rimessa nello suo stesso scaffale. Ebbene, secondo la matematica avremmo raggiunto un traguardo appagabile, in quanto, ben 9000 cause sarebbero state risolte in un solo giorno lavorativo, quindi ad oggi avendo nei nostri Tribunali un arretrato consistente di 9.000.000 milioni di cause, di cui 4.000.000 milioni di cause penali e 5.000.000 milioni di cause civili, quindi il conto è presto fatto, basterebbero soli 1000 giorni lavorativi per definire tutte le cause arretrate, cioè se dovessimo dividere le cause arretrate, 9.000.000 milioni, diviso 9000 mila le cause risolte in un solo giorno, otterremo un dividendo pari a soli 1000 giorni lavorativi per definire tutto l’arretrato giudiziario del nostro Paese, accumulato in 70 anni di Democrazia. Quindi, dovendo essere più precisi, occorrerebbero due anni e 270 giorni, mi ripeto, per estinguere tutto l’arretrato giudiziario che abbiamo accumulato in 70 anni di Democrazia, la stessa che vige nelle repubbliche delle BANANE.

Quindi lascio a voi calcolare che se ogni Giudice ogni qualvolta che si fa giorno, quindi, dovesse in otto ore di lavoro definire in modo imparziale e ripeto Salomonico appena due cause al giorno, anzi di una sola, i giorni si dimezzerebbero in 500, per definire tutto l’arretrato di 9.000.000 milioni di cause inevase. Carissimi amici lettori ho forse commesso qualche errore? Sono pronto a subire ogni qualsivoglia conseguenza, se avessi offeso gli addetti ai lavori, facendo questi calcoli. Altro, oserei chiedere direttamente, alle Autorità a cui questa esauriente relazione è direttamente indirizzata: è vero o non è vero che il sottoscritto è stato l’artefice che ha svelato ai quattro venti, questo gravissimo scandalo, con una esauritissima relazione di 39 pagine, divulgata ai quattro venti il 19 settembre del 2014, consultabile nel sito web del Partito, www.nuovagenerazioneroma.it nella data predetta, ed inviata per raccomandata sia al Premier Dott. Matteo Renzi che a Francischiello II, Giorgio Napolitano, che Lo ha indotto dopo un mese, esattamente nell’Ottobre del 2014, a far decurtare a tutti i Giudici lo stipendio del 20%?

Ebbene, è vero sono stato io, Pietro Sabato che indirettamente a tutti i Giudici ho fatto decurtare gli stipendi del 20%. Avevo chiesto il licenziamento in tronco per scarso rendimento. Quindi spero sia l’ultimo atto della mia variegata storia politica, non mi resta di sollecitare per l’ennesima volta, che le mie variegate controversie siano presto definite. Soprattutto la truffa condominiale, dove l’amministratore unitamente ad ai miei condomini mi hanno presentato un conto di 40.000,00 per il rifacimento del pavimento di due terrazzini in parte condominiali di mq. 50 cadauno, la cui effettiva spessa invece è stata stimata in appena 4.000,00 euro. Inoltre per effettuare il capitolato su una spesa di 40.000,00 euro l’architetto ha presentato una fattura di 5000,00 euro, l’equivalente di 10.000.000, milioni di vecchie lire, invece la spesa consentita in percentuale ad un capitolato di 40.000,00 euro per legge è previsto un costo massimo di euro 800,00. Bisogna avere l’anello al naso, meglio dire i prosciutti agli occhi per non vedere questa clamorosa truffa, cioè: il difetto sta nel Manico.

Concludo, consiglio, a tale proposito di fare un ripasso nel tempo, che sia ben chiaro, tutte queste mie controversie le riproporrò ogni fine mese della mia vita, fin quando non otterrò dalle Istituzioni un riscontro valido per questa perpetua reticenza che vige da decenni nei miei confronti.

Perchè essere così ostinati a non voler ammettere queste verità inconfutabili?

Ossequi per tutte le Autorità invitate a questo simposio Giuridico Istituzionale.

Il Presidente, Pietro Sabato

Nota: Prego il PM Dott. Giovanni Musarò di essere avvisato in caso di Archiviazione, che se così fosse mi appellerò al Suo provvedimento.

Ossequi, Pietro Sabato

Fine di tutta la documentazione inviata al mio amico Avvocato.

Roma, 1 Agosto 2016 ore 10,45

DA: Pietro Sabato

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: Piatto piange…

Carissimo Amadeus, questa mattina mi sono recato in Banca per riscuotere la mia esigua pensione, ed ho notato che il mio conto corrente continua a piangere notevolmente e precipitevolissimevolmente.

Intanto devo informarVi che ieri pomeriggio preso dallo sconforto cagionato dal messaggio subliminale della scorsa serata, cioè quello: Un Posto al Sole, che invece di luce, non annunciava nulla di buono, quindi, ho deciso di scomodare un mio carissimo amico, un Avvocato di Cassazione di Grido, informandolo dei fatti.

Concludo, esortandovi a palesarVi se desiderate colloquiare con il mio Avvocato oppure proseguire all’infinito con i Vostri messaggi subliminali, senza mai concludere nulla di fatto. Pertanto resto in Attesa di un Vostro palese riscontro.

Ciao Pietro

Roma, 1 Agosto 2016 ore 20,46

DA: Pietro Sabato

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: riferimento Menù della serata del 1 Agosto 2016: Lettera Morta… Attento! Occhio… Croce.. Naso di Pinocchio… mani di Fata…Avere le mani in Pasta… Liscia… Carezza… Pugno…

Carissimo Amadeus, ad occhio e croce dai messaggi subliminali di questa serata mi è sembrato di capire che siete contrari all’intervento di un Legale per definire questa situazione, ti garantisco che non si tratta di una Pinocchiata, cioè di una bugia, l’Avvocato esiste, e capisco bene che la miglior soluzione invece è quella di lavare i panni sporchi in famiglia, infatti la canzone di celentano la dice tutta…

Ma non vorrei che tu
a mezzanotte e tre
stai già pensando a un altro uomo
mi sento già sperduto e la mia mano
dove prima tu brillavi
è diventata un pugno chiuso sai
cattivo come adesso
non lo sono stato mai
e quando mezzanotte viene
se davvero mi vuoi bene
pensami mezz'ora almeno
e dal pugno chiuso una carezza
nascerà ...


Concludo, sperando ci sia un’altra soluzione, quella di non fare tanto chiasso, sapete benissimo che non ho bisogno di pubblicità, al sottoscritto interessa solo quagliare.

In Programma esiste una data per quagliare? Riuscirò ad andare in vacanza dopo sedici anni di via Crucis?

Ciao Pietro

Roma, 2 Agosto 2016 ore 20.35

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: riferimento Menù della serata del 2 Agosto 2016: Eletto … Carica… Coraggio da Leone… Tavola Rotonda… Prendere la Palla al Balzo… Fiato… Resistenza… Difesa…

Dare Fiato alle Trombe…

Carissimo Amadeus, come si evince nei messaggi subliminali di questa serata espressi in oggetto, sono tutti favorevoli, affinché questa lunga vertenza possa presto definirsi, fra tutti, il messaggio subliminale più promettente è definito nell’intesa vincente di questa serata, quello dove in questi giorni ho dato prova di avere abbastanza fiato e resistenza per la mia difesa.

Concludo, carissimo Amadeus, riservandomi di comunicare presto tutto ciò che ho inviato segretamente al mio Avvocato, una difesa serrata, da far rizzare i capelli, un ulteriore sputtanamento diretto, un faccia a faccia, cioè, a quattro occhi, che durante la storia della Repubblica Italiana, ed oserei dire Mondiale non si è mai verificato in politica.

Quindi mi auguro di evitare quest’ultima umiliazione storica, dare fiato alle trombe in questo momento storico non farebbe bene a nessuno. Quindi, spero si apra subito una integerrima Tavola Rotonda che porti presto alla conclusione di questa interminabile via crucis, che dura da tantissimi anni, esattamente fra due giorni, cioè il 4 Agosto del 2016 saranno 18 anni che ho messo piede come proprietario nel mio appartamento di via Cropani, 49 in Roma.

Il tutto è consultabile nel Sito Web www.nuovagenerazioneroma.it

Nella versione: Attività precedenti.

Ciao Pietro

Roma, 4 Agosto 2016 ore 6,45 - fra 24 ore esatte ricorrerà quanto segue…

DA: Pietro Sabato

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: Data memorabile, oggi sono 18 anni che ho acquistato la mia prima casa. In nota alcuni aggiornamenti. Ricordo che il 5 Agosto del 1998 di essermi svegliato con un fazzoletto sulle mie narici, imbevuto d’acqua di colonia…

Ciao Pietro

Roma, 3 Agosto 2016 ore 20.38

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: riferimento Menù della serata del 3 Agosto 2016: Muto come un Pesce… Parole… Parole… Pane e Volpe… Caccia alla Volpe… Giù la Maschera… Alzare il Tiro… Verde speranza… ed infine: Gomito… Contatto… Agente…

Carissimo Amadeus, come si evince nei messaggi subliminali di questa serata alcuni sono ripetitivi, come, muto come un pesce, parole… parole.. sicuramente il mio recentissimo comportamento può essere stato inteso strategicamente astuto, (pane e volpe) nell’inventarmi un difensore, ma il legale di grido esiste ed assicuro che molto presto Vi darò degli indizi validi che consentiranno di conoscere questo famoso Avvocato, il quale poiché è anche un mio carissimo amico, non vorrei collegarlo apertamente alle mie vicissitudini, secondo il bon ton, sarà Lui stesso a palesarsi se deciderà di prendere o meno le mie difese. Sicuramente le relazione inviate non sono sicuramente rose e fiori, sarà difficile che si schieri dalla mia parte, ed è comprensibile, perchè essendo un Avvocato di Cassazione, con i giudici ci lavora ogni giorno, quindi, certamente non potrà schierarsi contro di loro, sarebbe come gettarsi la zappa sui piedi. Comunque conoscerete questo famoso avvocato, in modo subliminale, d'altronde, carissimo Amadeus, sono io l’autore dei rebus sia della tua trasmissione reazione a catena che i rebus della trasmissione l’eredità, la cui invenzione mi è stata trafugata da voi mascalzoncelli della RAI, e tutta la pratica è descritta nella quarta pagina di copertina del mio libro sceneggiatura edizione giugno 2006, in vostre mani: Maccarolo… Politico da sempre…la cui prima edizione, quella del 2004 è stata consegnata dal sottoscritto brevi mano al quinto piano di viale Mazzini,14, negli uffici Rai dell’allora Direttore, Dott. Fabrizio del Noce, il mascalzoncello.

Concludo, carissimo Amadeus, quindi sono disposto ad essere contattato da un vostro Agente, per concludere questa straziante vertenza.

Ciao Pietro

Nota: domani 4 Agosto 2016 sono 18 anni che ho messo piede come proprietario nel mio appartamento di via Cropani, 49 in Roma, esattamente il 4 agosto del 1998, dopo essere stato scaricato dalla mia fidanzata, ricordo, di essermi addormentato ponendomi un fazzoletto imbevuto d’acqua di colonia sulle narici, per evitare di respirare aria putrefatta, mista da esalazioni di sterco di giovenche e da carcasse di animali in stato avanzato di putrefazione. Per credere, consultare il Sito Web www.nuovagenerazioneroma.it in Attività precedenti.

Presumo che leggendo, avrete notato che da quel tempo ho difeso la mia proprietà a denti stretti, costituendo prima un comitato di quartiere, e dopo aver constatato di non essere ascoltato, successivamente per essere più incisivo nella mia azione contestatrice ho dovuto fondare a mie spese il Partito Italiano Nuova Generazione. Quindi dopo alcuni anni sono riuscito a debellare questo disagio ambientale, per il sottoscritto, per tutti i cittadini della zona, e per i miei condomini, che tutti oggi respirano aria di gelsomino anzi di sterco di animali e di carcasse di animali in stato avanzato di putrefazione, e per questa mia nobile impresa, dopo aver lapidato denaro, tempo, e quindi trascurando anche il mio lavoro di imprenditore, come premio di ringraziamento, da quella data, cioè da 18 anni, sono ancora soggiogato dai miei condomini, da una conduzione condominiale truffaldina.

A Napoli si dice: Cornuto e Mazziat!

Carissimo Amadeus, dopo 18 anni riuscirò a debellare anche questo sopruso?

Dalla Storia non si sfugge! Ai posteri l’ardua Sentenza!

Ciao Pietro

Roma, 4 Agosto 2016 ore 21,01

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: riferimento Menù della serata del 4 Agosto 2016: Subito… Candidatura… Caduta di Stile…Tempo Passato… Mele Marce… ed il finale è stato il più appagante: Tipo… Come... Minimo…

Carissimo Amadeus, anche i messaggi subliminali di questa serata sono stati positivi in quanto preludono subito una conclusione di questa penosa vertenza. Vorrei puntualizzare che da parte mia non ci sarà mai una caduta di stile, su questo punto sono stato sempre prudente. Quindi è necessario essere positivi e quindi di non pensare più al passato, ed accantonare i vecchi rancori, cioè non pensare più alle mele marce incontrate nelle vita.

Carissimo Amadeus, il finale credo di averlo interpretato al meglio, cioè: come minimo si risolve la truffa condominiale, quella che ritengo moralmente la più importante. A questo proposito politicamente è importante considerare che la mia condizione di succube in seno al mio stesso condominio, è la stessa situazione di indigenza di milioni di cittadini in minoranza, succubi dello stesso sopruso condominiale, ma se dovessimo valutare con il pallottoliere del nostro avo Principe de Curtis, in Arte Totò, queste minoranze che oggi sdegnati da tutti questi soprusi non si recano più alle urne, paradossalmente rappresentano di gran lunga la maggioranza dei votanti che oggi si reca alle urne. Quindi per il Governo si prospetta un grande affare politico se si dovesse approvare la nuova legge Sabato Salomonica Condominiale, che tutela i condomini proprietari di un singolo appartamento.

Ripeto: La proprietà è un sacro diritto inalienabile tutelato dalla Costituzione e quindi da difendere a spada tratta.

Concludo, Carissimo Amadeus Passa Parola al Premier Renzi. Ma riferisci che questa trovata vale almeno un ONOREVOLATO. (Licenza poetica)

Ciao Pietro

Roma, 5 Agosto 2016 ore 21,05

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: riferimento Menù della serata del 5 Agosto 2016: Carta Bianca… Non tiengo dinero… Il nome di Battaglia… Tiro mancino…Centrare il Bersaglio… avere la sveglia al collo… cioè essere ingenui… ed infine quadrato… fazzoletto… Otello…

Carissimo Amadeus, prima di commentare i messaggi subliminali di questa serata espressi in oggetto, vorrei comunicarti che oggi è una data storica importante per le mie variegate vicissitudini, ebbene oggi ricorre la prima alba del diciottesimo anno vissuto in casa mia, e ricordo benissimo come se fosse ieri di essermi svegliato con un fazzoletto imbevuto di acqua di colonia sulle narici e senza la consolazione di avere accanto una compagnia femminile, che come ho scritto in altre occasioni, per questo disagio ambientale la mia fidanzata sebbene rimase entusiasmata dalla struttura del mio nuovo appartamento, non resistette alla puzza di sterco e quant’altro, preferendo abbandonare il tetto del fidanzamento. Ma carissimo Amadeus non tutti i mali vengono per nuocere, recentemente la signorina ormai cinquantenne ha fatto capolino e dopo averla incontrata ho ringraziato il Signore di avermi fatto passare in solitario questi diciotto anni di tribolazione politica, perché questa signorina attempata è diventata una dolce vecchietta, ovviamente per i miei gusti, e questa volta me la sono cavata dicendo che durante questa lunga attesa è cambiato il mio orientamento sessuale. Quindi mi sono congedato con un ciao, mia bella vecchietta signorina.

Inoltre, oggi ho dato una pulita radicale al mio appartamento, quindi sarei pronto per ospitare subito questo vostro fantomatico agente, per concludere questa vertenza. Sarei pronto anche ad ospitare Papa Francesco, che caso mai non ci dovesse essere nessun accordo pacifico, sto preparando un piatto forte, direi fortissimo che mi limiterò a comunicare in caso extremis. Vi garantisco non Vi sbarazzerete facilmente del Sottoscritto, io ho moltissime risorse.

Nota: Carissimo Amadeus, una domanda, la Parola: Subito, per voi di quanti giorni o mesi corrisponde per il vostro calendario?

Ed ora veniamo al commento dei messaggi di questa serata, che non sono veramente promettenti, in quanto non prevedono nulla di buono, in quanto avere carta bianca significa delegare ogni responsabilità, ma fare scacco matto, significa vincere la partita, ma non tiengo dinero, è denigrante e significa di non essere nessuno, poi commentare, Affare fatto, invece attualmente, nulla di fatto è ancora avvenuto, poi è stato nominato: il nome di battaglia di un individuo, ed il mio nome rinomato è : Lo sputtanator. Infine commentare: tiro mancino, di questi ne ho commessi tanti, altro, fare centro. Varie situazioni confuse difficili da interpretare, passando facilmente, dalle stelle alle stalle, ad esempio, avere la sveglia al collo, cioè essere creduloni oppure ingenui, Sono io il cretino? Infine la conclusione è tragica, in quanto trattasi del presunto tradimento di Desdemona subito da Otello, che trova nel fazzoletto la forza della gelosia che lo spinge ad uccidere.

Concludo, carissimo Amadeus, visti ed analizzati questi messaggi altalenanti ed inconcludenti, che non dicono nulla di fatto, fra qualche giorno se non riceverò altre nuove notizie conclusive, ognuno per la propria strada. Il gattino Pietro tornerà a casa sconsolato, per aver preso durante tutto questo tempo solo scarpate in faccia, e la lotta continuerà imperterrita.

Ciao, Pietro

Roma, 6 Agosto 2016 ore 15,22

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: Quotidiano la Repubblica del 6 Agosto 2016 – Riferimento: Inserto Mille Idee. Oroscopo di Pietro a pagina n. D 124, protagonista :

“Tazio Nuvolari…”

Carissimo Amadeus, non puoi perderti questa notizia, questa mattina ho ascoltato il tuo consiglio ed essendo il sottoscritto un tipo da spiaggia mi sono recato ai bagni di ostia lido, e strada facendo al semaforo di Casal Palocco ho acquistato il quotidiano la repubblica che oggi era munito di inserto, giunto in spiaggia dopo aver letto le notizie del giorno, ho anche sfogliato l’inserto, titolato: mille idee, ed a pagina n. D 124 ho letto il mio oroscopo, cioè quello dell’ariete, e poiché non sono arrivato alla lezione del Capitano Tommasi, che spiega come usare lo scanner della stampante per fotografare gli articoli per poi trasferirli in rete, quindi con il vecchio metodo del dettato, ti riscrivo ciò che è scritto nell’oroscopo di oggi.

Quindi concludo, esortandovi a concludere presto questa via crucis, perché come leggerai anche l’oroscopo è dalla mia parte, e non solo, altra fatalità, anche Tazio Nuvolari, in un lasso di tempo di pochi giorni, come leggerai di seguito, per la seconda volta è venuto in mio soccorso.

Ciao Pietro

ARIETE dal 21/03 al 20/04 - dall’inserto:” Mille Idee” Repubblica.

Saturno rimane in posizione fantastica ancora per mesi e detta ritmi ricostituenti. E’ la bioenergetica a prevalere sulla psicanalisi o la riflessione filosofica. Il vitalismo piace a voi e a chi vi è vicino e condivide a lungo le vostre imprese. Siete in grado di attraversare di corsa la Death Valley fino a Fornace Creek. Possenti. Da Applausi. Avete tanta energia, anche dolce e alternativa, che potreste correre la Mille Miglia e vincerla, come TAZIO NUVOLARI.

Consiglio per essere più felici, iscriversi prima possibile ad un corso di tai-chi o aikido, per battere il forzuto Amadeus, grande schermitore di pugilato.

Quindi Carissimo Amadeus, statt accorto!

Ciao Pietro

Roma, 6 Agosto 2016 ore 20,18

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: riferimento Menù della serata del 6 Agosto 2016: Avere la Vittoria in Pugno… Se non è Zuppa è Pan bagnato… Arco di Trionfo… Abito da Sera… Pazza Idea… Ombra… Sagoma… Macchietta…

Carissimo Amadeus, insomma non volete proprio sbottonarvi devo continuare a sognare il giorno fatidico della vittoria, per quanto riguarda l’abito da sera, non devi preoccuparti, so essere elegantissimo nei momenti importanti. Infine mi ha fatto piacere essere definito: una Sagoma, una Macchietta, evidentemente hai gradito la mia performance pomeridiana, pazza idea!

Concludo, restando sempre in ansia, aspettando il giorno dell’incoronazione, visto che oggi è stato nominato l’arco di trionfo.

Ciao Pietro

Voce Narrante

Intanto la trasmissione Reazione a Catena il 7 agosto 2016, come di solito accade da circa tre anni, cambia nuovamente le carte in tavola, capovolgendo la situazione, esordendo con i seguenti catastrofici messaggi subliminali:

“Carte quarantotto… fare armi e bagagli... Avere la fortuna dei principianti, cioè momentanea. Altro: calcio d’angolo… angolo acuto… cioè Fine… novantesimo… Doccia… cioè il tutto, tradotto in fine del discorso.

Più chiaro di così non si può annunciare una disfatta, quindi il sottoscritto in rivalsa scrive questa esaustiva relazione in allegato inviandola in procura.

Buon divertimento…

Roma, 23 Agosto 2016 ore 10,12 Documenti da inviare in Procura

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: Procura della Repubblica Italiana, Piazzale Clodio, 12 Roma, a mezzo ANSA alla Cortese Attenzione del Procuratore Generale Dott. Giuseppe Pignatone e del PM Dott. Giovanni Musarò a cui è stata affidata la mia variegata denuncia del 30 Marzo 2016 Procedimento N. 4429/ 2016 K.

A: ANSA ed ai maggiori Quotidiani Nazionali, Internazionali e Reti Televisive.

C. P. C. : CSM alla cortese attenzione del Presidente Prof, Sergio Mattarella a mezzo E mail diretta.

ULTIMO ATTO… GIURIDICO ISTITUZIONALE

Egregie Autorità ed Istituzioni in Indirizzo, dopo aver pubblicato più di 200 video, tutti conoscerete il mio sguardo, ed il mio modo di propormi, sempre con il cuore aperto all’avventura, ed a realtà oggettive creative, tutto questo presumo mi renda irresistibile agli occhi di molti di voi, che ora mi vedete sotto una luce diversa. Quindi, spero di aver profuso positività in voi tutti, determinando una creatività espressiva per un vostro positivo responso definitivo. Pertanto mi rivolgo direttamente: Egregio Signor Procuratore Dott. Giuseppe Pignatone ed Egregio Dott. Pubblico Ministero Dott. Giovanni Musarò, faccio riferimento al procedimento n. 4429/ 2916/ K, in indirizzo, per integrare altre notizie che se veritiere possono compromettere la reputazione della maggiore Istituzione del nostro Paese: LA GIUSTIZIA. Inoltre, chiedo di sollecitare la conclusione delle mie molteplici controversie, aggiungendo un’altra richiesta:

Io sottoscritto Pietro Sabato chiedo di essere risarcito dalla RAI per aver collaborato per circa due anni come collaboratore invisibile esterno, mai stato retribuito, neppure in nero, per aver contribuito indirettamente con le mie esaustive relazioni, in riscontro quotidiano, ai loro striminziti messaggi subliminali, da strizza cervelli, delle loro trasmissioni televisive, di cui, in primis l’Eredità e subito dopo la trasmissione Reazione a Catena, ripeto, messaggi che quotidianamente venivano inviati in modo subliminale, alla mia persona. Meglio specificare che, in relazione ai miei riscontri lungimiranti, di cui alcuni sono elencati durante questa lunga relazione, i signori della RAI costruivano e sino a poco tempo fa, cioè, sino a ieri, tutte le soluzioni finali sia della trasmissione Reazione a Catena, cioè le rispettive catene e soluzioni delle intese vincenti, e recentemente, cioè nei mesi scorsi, venivano manipolate anche le soluzioni della trasmissione l’Eredità, nella fase della Ghigliottina, per la maggiore soluzioni tutte difficili da interpretare e quindi impossibili da risolvere per i concorrenti, alimentando così ulteriormente le casse della RAI. Spero in un Vostro Impegno di collaborazione, al fine di stabilire inequivocabilmente che trattasi di Lavoro Nero non Retribuito. In ultima analisi mi rivolgerò ai Sindacati. Oltre al danno anche una grande beffa, in quanto, la RAI oltre ad aver in passato scopiazzato dalle mie performance descritte nella mia Sceneggiatura: “Maccarolo…. Politico da Sempre…” regolarmente registrata in SIAE, mi hanno ulteriormente sfruttato come cavia per altri due anni consecutivi, come loro interlocutore giornaliero. Altro che caporalato conclamato, un vero pluri aggravato plagio continuato. Resto in attesa di un Vostro riscontro.

Inoltre, vorrei porre altre domande alle Autorità in indirizzo: la prima: è vero o non è vero quanto di seguito è trapelato dai telegiornali diramati dalla rete SKY?

Nota del 24 Luglio 2016 ore 20,15 - Verità… Verità… Verità… sete di verità.

Egregie Autrorità in indirizzo, in data ed in tarda serata odierna, mi è sembrato di ascoltare una notizia abbastanza allarmante dai telegiornali della rete SKY, trattasi appunto delle nostre Procure che ogni anno accumulano ben 4000 cause inevase. Quindi bisognerà appurare se trattasi di un totale generale, oppure ciò accade in ognuna delle Procure dislocate in ogni capoluogo regionale. Domanda: quindi, dobbiamo credere che 25 Capoluoghi per 4000, trattasi di 100.000 cause che ogni anno finiscono nel dimenticatoio?

Pertanto mi rivolgo a Lei Signor Procuratore, chi meglio di Lei può essere informato in merito? Se così fosse si annuncia una catastrofe immane, per la nostra maggiore ISTITUZIONE: La GIUSTIZIA.

Inoltre vorrei sapere con certezza se le mie variegate controversie corrono il rischio di restare ancora in preda degli acari negli scaffali della Procura di Roma. Penso non sia giusto tenere sulle spine una persona per così tantissimo tempo. Non sono bastati 16 anni di calvario politico? Inoltre vorrei definire una volta per tutte un’ altro episodio, che mi vede protagonista, che fa parte integrante del mio Curricula Vitae: è vero o non è vero, che grazie al mio rocambolesco stratagemma, coadiuvato dal conseguente intervento prodigioso del PM Dott. Eugenio Albamonte, si è giunti alla liberazione della signora Alma Schalabayeva e della sua Figlioletta, dalle prigioni del Kazakistan, estradate in modo scorretto e di averle riportate in Italia sane e salve, senza colpo ferire, in soli 16 giorni lavorativi?

Altro:

Roma, 8 Agosto 2016 ore 15,31

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: ANSA

A: Presidente del Consiglio Dott. Matteo Renzi E mail diretta

C. P. C. : RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: Il rimpiazzo. Il mio Esordio Settembrino, con pettorina pubblicitaria formato 70 x 100 centimetri, meglio dire tracolla, alla Pannella Buonanima.

Paragone: la Vendita del giocatore di calcio della Juve, PAUL BOGBA per un ammontare di ben 110.000.000,00 milioni di euro e con un ingaggio di ben 20.000.000,00 milioni di euro annui. Una lunga domanda sorge spontanea: questo bravissimo giocatore di calcio può essere paragonato al nobile Pensionato, PIETRO SABATO, che pur percependo una pensione mensile di 1.040,00 euro, e con la carica fittizia di Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione, il cui Partito è stato fondato il 16 Giugno del 2000, cioè in campo da ben sedici anni, è riuscito sino alla fine del mese corrente di Agosto 2016 a far risparmiare alle casse dello Stato Italiano ben 260.000.000,00 milioni di euro, per aver fatto decurtare del 20% gli stipendi dei nostri Magistrati Fannulloni? Può reggere questo paragone?

Il tutto è verificabile nel sito web del Partito: www.nuovagenerazioneroma.it consultando in data 19 Settembre del 2014 la relazione di 39 pagine divulgata ai quattro venti con comunicato ANSA, indirizzata prettamente sia al Premier Dott. Matteo Renzi che al Presidente uscente, Francischiello II, Giorgio Napolitano, che leggendo la mia esauriente relazione, dopo un mese, esattamente nell’Ottobre del 2014, fece di fatto decurtare a tutti i Giudici lo stipendio del 20%.

Ebbene, è vero sono stato io, Pietro Sabato che indirettamente a tutti i Giudici ho fatto decurtare gli stipendi del 20%. Avevo chiesto il licenziamento in tronco per scarso rendimento. Premetto che da quel tempo ai giorni nostri non mi è giunta alcuna smentita di quanto appena sopra asserito. Inoltre, sono stato come sempre ignorato, meglio dire snobbato e valutato meno di un operaio di V categoria, con tutto il rispetto che devo a questi operai.

Ai posteri l’ardua sentenza!

Il Presidente, Lo sputtanator, Pietro Sabato

Roma, 10 Agosto 2016 ore 10,12

DA: Pietro Sabato

A: ANSA

C. P. C. : RAI UNO - Trasmissione reazione a catena, condotta da Amadeus, a mezzo E- mail Dott. Giancarlo Leone.

C. P. C. : Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta

Oggetto: In riferimento all’allegato diramato l’altro ieri ai quattro venti, appena sopra menzionato, comunico a tutte le Autorità ed Istituzioni in indirizzo, che sto preparando la volta della pettorina, cioè della tracolla settembrina, dove devo descrivere in modo sintetico i dettagli che spiegano il motivo che mi ha spinto ad indagare sull’operato dei nostri Magistrati, presumo che nessuno altrimenti leggerà le 39 pagine della mia esauriente relazione divulgata il 19 settembre del 1014 indirizzata al Presidente del Consiglio, dott. Matteo Renzi ed al nostro uscente Presidente della Repubblica Francischiello II, Giorgio Napolitano, che subito dopo leggendo la mia pungente relazione, dopo circa un mese fece decurtare gli stipendi dei magistrati del 20%. Quindi di seguito elenco le risorse del sottoscritto da quando sono venuto alla luce, sino ai giorni nostri, strano ma vero, ho sempre prodotto ricchezza.

Scatto Felino…con il Pallottoliere ragioniere sempre a portata di mano…

Egregie Autorità ed Istituzioni in indirizzo, inizio il racconto della mia vita: alla età di quattro anni, ero l’orgoglio di mia Madre Nicoletta, ogni qualvolta che veniva un ospite in casa, mi faceva recitare la mia consueta poesia e per assumere una posizione di prestigio mi poneva su un podio, cioè su una sedia e la poesia diceva:

“ Piccolo sono, nulla so dire, ma con quattro parole mi faccio capire”.

Altro, alla tenera età di 12 anni invece di imparare il solfeggio, vendevo le chitarre, incantando i miei avventori con il giro armonico di do maggiore, con la canzonetta: Spettinata Così, tu mi piaci di Più, U!U!U!.

Altro, alla tenera età di 16 anni dopo aver conseguito gli studi dell’obbligo, cioè di Terza Media, feci un corso di macchine per cucire e divenni un provetto venditore Porta a Porta, riuscendo a guadagnare circa 140.000 mila lire al mese, l’equivalete di uno stipendio epocale di un Direttore di Banca.

(NOTA: questa vicenda è stata divulgata appena costituito il Partito, cioè subito dopo il 16 Giugno del 2000, fatalità che il Vespone della RAI, asserisce di aver fondato la trasmissione Porta a Porta nel 1996, invece il sottoscritto asserisce che il Dott. Vespa, abbia scopiazzato dalla mia performance ed abbia quindi inventato la sua trasmissione Porta a Porta, nel mese di ottobre del 2000, cioè dopo quattro mesi dalla costituzione del mio Partito, vale a dire, che la sua trasmissione è ancora minorenne è compirà appena 16 anni il mese di Ottobre del 2016.

Infatti la SIAE si è rifiutata di comunicarmi le date precise sia del deposito della Trasmissione Porta a Porta che della sigla sonora della stessa trasmissione. Quindi, chi meglio di Voi Autorità Tutte in indirizzo possiate risalire alla Verità, dandomene comunicazione? Vi Ringrazio anticipatamente.)

Altro, dopo quattro anni sono stato costretto a lasciare il mio Paese natale, Putignano, (BA) per seguire la mia famiglia, che per motivi di lavoro fu costretta a migrare a Roma, dove il mio Babbo Vito, rispolverò il vecchio mestiere di Calzolaio, con grande successo, riuscendo ad acquistare sia il locale dove esercitava la Professione, in Via Marco Valerio Corvo, 28, che l’abitazione di via Domodossola n. 25, attuale dimora di mio fratello maggiore.

Altro, alla tenera età di 26 anni per dare una certa stabilità alla mia vita, fui assunto dalla Società multinazionale Avis Rent a Car, distinguendomi in tutti i ruoli a cui fui assegnato, da fattorino, a lito impressore, cioè feci un corso di macchine da stampa, e con due macchine ciclostile dal cui formato stampa di un singolo foglio a 4, riuscii a rifornire di stampati per sei mesi tutti i distretti dislocati in Italia da Milano a Palermo, utili ricavati dall’azienda conti alla mano, circa 250.000.000 milioni di vecchie lire. Invece la ricompensa per il sottoscritto risultò veramente irrisoria lire 20.000 mila lirette sulla contingenza, non ebbi neppure lo scatto di categoria, che invece prevedeva un netto di 40.000 mila lire mensili. Quindi, mi rifiutai di continuare questo lavoro, chiedendo di esercitare il compito di impiegato, con il quale era stato assunto, e non quello di litografo.

Altro, intorno ai trentacinque anni fui promosso in contabilità amministrativa, il mio compito era quello di registrare a mano, cioè trascrivere con una penna biro su una distinta tutti gli assegni dei clienti che usufruivano dei noleggi di tutti i distretti d’Italia, un lavoro di concentrazione pazzesco che alla fine dovevo fare la quadratura contabile e consegnare tutto al vigilante che alla mezza veniva a ritirare il versamento per consegnarlo in banca, si trattava di contabilizzare ogni giorno circa 150.000.000 milioni di lire. Un fatto eclatante fu quando i miei colleghi della amministrazione e dell’operation fecero sciopero, per ottenere il rinnovo dei contratti, ma per colpa mia l’intervento fallì, perché mi opposi allo sciopero, discolpandomi dicendo che non potevo abbandonare il mio posto di lavoro, in quanto molto delicato, non si poteva spengere la fornace, (l’afflusso del vile denaro) altrimenti poteva cagionare la solidità dell’azienda. Quindi durante tutto il periodo dello sciopero generale aziendale, continuai a versare i soldi in banca, premetto che con la paga da soldato avevo il ruolo di Generale, in quanto tutti gli assegni per versarli in banca li giravo con la mia firma, e durante tutto il periodo dello sciopero la guardia Giurata non poteva venire a ritirare il versamento, poiché bloccato dai sindacati all’ingresso dell’azienda. Egregie Autorità in indirizzo, sapete come faceva il versamento ad arrivare puntualmente tutti giorni in Banca? Avendo avuto carta bianca di agire a mio piacimento dalle massime autorità della Società Multinazionale, ebbene con una certa disinvoltura e furtivamente mi ponevo la busta con gli assegni sul petto, cioè, sotto la camicia, e via di corsa con la mia 500 Fiat, in banca, invece i sindacati credevano che andavo a pranzo. Così a lungo andare i dirigenti AVIS visto e considerato che i soldi arrivavano ugualmente sul conto, non cedettero di un sola lira di aumento per i rinnovi dei contratti. Mi dispiace per il mio comportamento da crumiro, ma è da notare che dalla mia parte c’è una spiccata predisposizione a gestire al meglio la contabilità.

Altro, successivamente dove c’era carenza di produttività venivo spostato da un ufficio all’altro, così, dalla contabilità amministrativa fui promosso con la seconda categoria tanto ambita da anni, alla contabilità generale, cioè dove invece si pagano i fornitori. Dopo aver messo ordine all’archivio della contabilità generale, notando gli importi delle fatture che la mia società versava ai tipografi, mi feci due conti su quanto costasse la carta, e li ebbi l’illuminazione, di licenziarmi e di aprire una piccola litografia.

Egregie Autorità in indirizzo, avevo appena compiuto 41 anni, siamo nel mese di Agosto del 1983, dopo tredici anni di lavoro, ebbi di liquidazione comprensiva di buona uscita circa 25.000.000 milioni di lire, detti un anticipo di 15.000.000 di lire alla Società Macchingraf di Pomezia in Roma, per l’acquisto di un centro litografico nuovo di zecca, per un ammontare di circa 90.000.000 milioni di lire ed accesi un leasing di circa 3.000.000 milioni di lire mensili. Una vera pazzia! Ovviamente mio Padre Vito, andò in pensione e mi cedette il locale di proprietà della calzoleria, dove dopo una radicale ristrutturazione, costatami un occhio della testa, finalmente aprii questo ambito centro stampa litografico professionale, esattamente nel mese di Ottobre del 1983. Come ho fatto a realizzare il tutto è molto difficile descrivere i particolari nel dettaglio, cioè, è inconcepibile aprire una attività del genere, senza portafoglio clienti, da solo, senza l’ausilio di operai, sempre in solitario, assumendo tutti i ruoli che comporta l’attività di una litografia, fattorino, lito impressore, rappresentante, imprenditore, ideatore grafico, insomma tutto fare, coronata infine da una denuncia penale, presso il X commissariato di Polizia di via Marco Valerio Corvo, per disturbo continuato della quiete pubblica, lavoravo con la macchina da stampa alla velocità di circa seimila copie l’ora, per consecutive 20 ore al giorno. In ogni caso sono riuscito ad estinguere il mio debito nel mese di ottobre del 1988, entro i cinque anni, come stabilito da contratto, e sino al 1998 inoltre sono riuscito ad acquistare due appartamenti, la seconda casa nel 1990 in montagna, in località Luculi, in Provincia dell’Aquila, e la prima casa tanto ambita nel 1998, alla tenera età di 58 anni, accendendo un mutuo decennale di 2.000.000 milioni di lire al mese, che ho regolarmente estinto nel 2008.

Altro, ma ora viene il bello, cioè il peggio, come ben saprete dalle mie variegate relazioni divulgate nel tempo, la fortuna mi abbandona nel 1998 quando acquisto la mia prima casa, perché è posizionata in un gravissimo contesto ambientale, dove appunto per difendere la mia proprietà e per essere più incisivo nella mia azione contestatrice, il 16 Giugno del 2000 sono costretto a fondare il Partito Italiano Nuova Generazione. Riesco dopo anni a debellare questo disagio ambientale, intanto trascuro il lavoro e sono costretto a vendere il mio gioiello, l’appartamento in montagna, e le finanze iniziano a scarseggiare, perché incorrono oltre le spese di gestione del Partito, con manifestazioni carnevalesche etc.etc. anche le spese esose truffaldine condominiali, un vero e proprio covo di serpi in seno al mio condominio, ingrati per il mio sforzo per aver debellato il disagio ambientale, il tutto a mie spese, prima di me erano immersi nella cacca sino al collo. Quindi, sono ulteriormente capitato in un condominio di truffatori senza scrupoli, e la storia è inutile ripeterla, è ormai di dominio pubblico, dove neppure i Giudici vedono la truffa, e mi danno torto, cioè, cornuto e mazziat, così come dicono a Napoli. Allora che faccio Egregie Autorità in indirizzo, come ben saprete, scrivo il libro sceneggiatura: Maccarolo…. Politico da Sempre… lo registro in SIAE e lo consegno al quinto piano di viale Mazzini, 14, Sede della Rai, nella stanza della allora Direttore, Dott. Fabrizio del Noce, con la speranza di avere una collaborazione cinematografica con la RAI, invece cado dalla padella alla brace, quindi, da questo momento inizia un altro calvario, le mie scene sono scopiazzate e sorgono trasmissioni televisive come l’Eredità, Reazione a Catena, e la Società Endemol Italia S.P.A. scopiazzando dalle scene del mio film, inventa la trasmissione MAkEOVER che scorazza in lungo ed in largo gli Stati Uniti con profitti pubblicitari da capogiro, e non solo, successivamente fa capolino anche in Italia, ma dopo alcune settimane con il mio repentino intervento diffamatorio, denuncio il fatto in Procura ed in SIAE e riesco a farla sospendere, infatti il format non risulta essere stato registrato in Italia, sebbene questa prova inconfutabile, con mio grande rammarico la Magistratura continua a non vedere nessun plagio. Altri plagi subiti dal sottoscritto sono stati recentemente evidenziati e pubblicati nel Poster ASINIS. Quindi Egregie Autorità, vista tutta questa reticenza nei miei confronti, indovina cosa faccio? Ebbene, indago sulla Stessa Magistratura e facendo alcuni calcoli con il pallottoliere del nostro Avo Principe de Curtis in Arte Totò, e facendo la somma, cosa scopro, che i nostri Giudici si girano i pollici da mane a sera e sono inconcludenti, perché non riescono concludere neppure una sola e soletta causa al giorno, ricordando il detto della mela, e così riesco a far decurtare i loro esosi stipendi del 20%, facendo rimpinguare ogni mese nelle casse dello Stato ben 20.000.000,00 milioni di euro, il controvalore che guadagnerà in un solo anno il calciatore Paul Bogba. Quindi dal mese di ottobre del 2014 ad oggi sino alla fine del mese di Agosto corrente 2016, i denari incassati dallo Stato saranno ben 260.000.000,00 milioni di euro. Egregie Autorità in Indirizzo, dovete ammettere che tutta la mia storia è imperniata sul profitto, cioè, come poter guadagnare, oppure risparmiare, meglio dire come evitare di sperperare il denaro, quindi in ogni caso, ho sempre prodotto denaro in ogni luogo, dove ho potuto metterci le mani ed il mio ingegno. Ed ora aspetto la ricompensa, almeno con un ONOREVOLATO tanto agognato ed ampiamente meritato, oppure una percentuale minima sul fatturato prodotto. Tale quesito l’ho sottoposto al mio Avvocato, che mi ha riferito che potrò far suscitare ilarità per questa folle richiesta, ma è lecita e quindi fattibile, su una consulenza di tale entità che ha prodotto ben 260.000.000,00 milioni di euro, peraltro anche protratta in EREDITA’ nel tempo, cioè ogni mese lo Stato Italiano incasserà 20.000.000,00 milioni di euro. Il tutto, grazie al mio scatto felino ed al pallottoliere ragioniere sempre a portata di mano.

Fine della storia di Pietro Sabato, detto anche lo Sputtanetor, LA Leggenda!

P.S.: Non ho fatto in tempo a scrivere la volta della tracolla settembrina, alla prossima puntata…

Ossequi a tutte le Autorità in indirizzo.

Pietro Sabato, la leggenda!