STATUTO
Del
PARTITO ITALIANO NUOVA GENERAZIONE





Capo I.

Finalità del Partito Italiano Nuova Generazione.

1. Il Partito Italiano Nuova Generazione è il movimento politico che si identifica nell’organizzazione amministrativa di un progetto politico innovativo e sociale imperniato sui giovani per rendere la nazione italiana più sana nei veri valori della democrazia.

2. Principi base del Partito Italiano Nuova Generazione sono costituiti da tre elementi essenziali:

a. il lavoro

b. l’ambiente

c. lo sport.

3. Il simbolo del Partito Italiano Nuova Generazione, in forma breve P.I.N.G., è formato dalla scritta Partito Italiano Nuova Generazione sfondata nella circonferenza maggiore esterna di colore verde adiacente ad altre due circonferenze minori, equidistanti fra loro, di cui la bianca adiacente alla verde e la rossa adiacente alla bianca, raffiguranti il tricolore della bandiera italiana, nel centro delle tre circonferenze è raffigurato al naturale l’ORSO, l’animale del continente americano ( GRIZZLY ) stampato in quadricromia.

Nel grembo dell’Orso, in segno di protezione, sono raffigurati quattro bambini gioiosi che rappresentano tutte le diverse etnie della terra, stampati anch’essi in quadricromia.

È stato designato come emblema l’Orso perché raffigura l’uomo in alcuni atteggiamenti, ma è incorruttibile in quanto bestia; altro motivo, per simboleggiare la forza della nuova generazione italiana multietnica, intenta a collaborare alla vita politica italiana.

4. Il P.I.N.G. è il movimento politico che identifica nel federalismo il sistema politico amministrativo più efficace per rendere la nazione italiana più sana e soprattutto più snella in tutte le procedure burocratiche, sia amministrative che giuridiche.

5. Il P.I.N.G. è la forza politica che intende rappresentare dinnanzi ai grandi partiti nazionali la realtà di un’Italia che, formata da oltre 9.000 comuni, non può più essere ben amministrata con i medesimi criteri e dagli stessi uomini che, per il motivo di essere primi attori della politica nazionale, sono troppo lontani dai singoli diversi e non omogenei territori, su cui esercitano il loro potere.

6. Il lavoro: noi crediamo nella produttività diffusa, frutto di un razionale ed adeguato impiego di lavoro manuale, intellettuale e tecnologia, quale contributo del singolo al proprio futuro ed a quello della collettività.

7. L’ambiente è stato la molla scatenante per il P.I.N.G. (prima Comitato di via Gasperina e via Cropani

– si veda petizione presentata al comune di Roma e alle autorità competenti il 3 maggio 1999 protocollata, presso lo stesso comune col numero 20390 il 13 maggio 1999, tutt’oggi ancora non conclusa il cui portavoce Pietro Sabato, è fondatore del P.I.N.G.). Noi crediamo che nella "Persona" "Ambiente" e "Senso di bellezza" coincidano architettura, pianificazione urbanistica, assetto del territorio, sono il segno tangibile che ogni generazione lascia a quelle che verranno.

8. Lo sport. Questa attività è parte integrante del P.I.N.G. E’ nostro fermo principio dare un aiuto morale ai nostri giovani attraverso questa fondamentale attività per preparare gli stessi ad affrontare la vita con più serenità e maggior maturità. Queste attività saranno praticate gratuitamente da tutte le classi sociali, a spese della collettività, sino alla maggiore età. In questo modo difficilmente, in un prossimo futuro, troveremo uno di questi giovani scippare, rubare o drogarsi.

Capo II

Gli organi di P.I.N.G.

9. L’azione politica, sociale e culturale di P.I.N.G. è coordinata ed organizzata tramite organi politici, amministrativi, di controllo, di garanzia, periferici.

10. Sono organi politici di P.I.N.G.:

- Il Congresso Nazionale;

- Il Presidente Nazionale;

- Il Comitato Cittadino;

11. Sono organi di amministrazione, controllo e garanzia di P.I.N.G.:

Capo III

Il Congresso Nazionale.

12. Il Congresso Nazionale rappresenta la totalità degli iscritti e ne esprime la volontà collettiva.

13. Il Congresso Nazionale discute e determina le linee politiche.

14. Il Congresso Nazionale è convocato su richiesta del Presidente Nazionale oppure ogni cinque anni.

15. È facoltà del Presidente Nazionale convocare Congressi straordinari su richiesta degli iscritti.

16. In caso di impedimento del Presidente il Convegno è automaticamente convocato entro il termine ultimo di giorni novanta.

17. Il Congresso Nazionale nomina, conferma oppure fa decadere il Presidente Nazionale.

18. La carica di Presidente Nazionale, fino a revoca, è assunta dal suo fondatore.

Il Presidente Nazionale.

19. Al Presidente Nazionale sono conferiti poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.

20. Solo il Presidente Nazionale rappresenta il P.I.N.G., ne promuove e dirige l’azione politica nell’ambito dello Statuto e degli indirizzi stabiliti dal Congresso Nazionale.

Il Comitato Cittadino.

21. Il Comitato Cittadino è l’elemento fondante dell’azione politico-amministrativa del partito. Nei comuni suddivisi in più circoscrizioni il Comitato Cittadino corrisponde al territorio circoscrizionale.

22. Il Comitato Cittadino è costituito dai rappresentanti eletti aderenti al P.I.N.G.

23. Compito del Comitato Cittadino è quello di aprire un tavolo permanete di lavoro tra il mondo politico e la società civile su quelli che sono i problemi o le scelte a carattere amministrativo, economico, sociale, infrastrutturale ed altro da compiersi da parte dell’ente locale.

Il Segretario Generale.

24. Il Segretario Generale è nominato direttamente dal Presidente Nazionale e può essere dallo stesso rimosso in qualunque momento. Egli sovraintende alla gestione amministrativa del partito, provvede alla riscossione dei contributi previsti dalla normativa vigente e provvede alla ridistribuzione delle entrate provenienti dai rimborsi elettorali per quote proporzionali ai consensi ottenuti nelle singole unità amministrative locali.

25. La percentuale di tale rimborso è decisa in sede del Comitato Esecutivo e può arrivare sino ad un massimo del 35%.

26. Il Segretario Generale d’intesa col Presidente predispone il bilancio preventivo ripartito per centri di costo, redige la relazione di bilancio consuntivo, la sottopone al Presidente ed alla successiva approvazione.

Capo IV

Gli Iscritti

27. Possono essere iscritti al P.I.N.G. tutti i cittadini, aventi cittadinanza italiana, che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età, che accettino in toto il presente statuto e che svolgano azione attiva all’interno del P.I.N.G.




Torna all'indice