Roma, 22 Ottobre 2016 ore 7,00 - c’è meno traffico a questa ora del mattino…

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A : Trasmissione L’eredità in onda su Rai Uno, alla Cortese Attenzione del Dott. Fabrizio Frizzi e del Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta: info@tvzoom.it

La disfida di Barletta!

Oggetto: Aggiornamento brevissimo, riferito al messaggio di ieri sera, per dire tutta la verità e stabilire le cose come effettivamente si sono sviluppate, quindi vorrei spiegare prima di ogni cosa, come è stata generata l’originalità della denominazione della Trasmissione: L’EREDITA’ . Anche questo titolo è tutta farina del mio sacco, in quanto il mio Partito è stato fondato il 16 Giugno del 2000, quindi, molto prima che andasse in onda per la prima volta la trasmissione l’ Eredità, cioè post, nel mese di settembre del 2005. Quindi, illo tempora, per convincere le nuove generazioni ad iscriversi al Partito, avevo scritto e divulgato, che la mia intenzione era quella di lasciare in EREDITA’ la mia attività politica alle sopravvenienti Generazioni. Quindi l’intero pacchetto della trasmissione, iniziando dal Titolo alle tematica di svolgimento, è tutta farina del mio sacco, meglio specificare, idee sottratte dalle performance di Pietro Sabato, sino alla fase della Scossa, che è stata oggetto di intrattenimento inizialmente dal settembre del 2005 alla cui conduzione c’era AMADEUS, subito dopo sospeso per lo sgarbo fatto al Direttore di allora, Fabrizio Del Noce, la cui storia è stata appena sopra ben dettagliata, ed anche di seguito in allegato. Quindi la conduzione successivamente per circa dieci anni, è passata nelle mani di Carlo Conti, ed ultimamente da Fabrizio Frizzi. ma la fazione Scossa è andata in onda sino all’anno scorso 2015. Infatti quest’anno è stata sostituita da altre impostazioni. Ma ora vi spiegherò, la fonte dell’originale invenzione della Rai, scopiazzata sempre dalle performance del sottoscritto, Pietro Sabato. Come? Pero dobbiamo fare un salto indietro nel tempo, cioè, subito dopo la costituzione del Partito, ripeto, fondato il 16 Giugno del 2000, alla veneranda età di 58 anni suonati, per accaparrarmi la fiducia delle nuove generazioni, mi offrivo gratuitamente come istruttore di tennis, e durante gli scambi, per far valere la mia supremazia ad intervalli sferravo dei colpi violenti, e capitava spesso che facevo cadere di mano la racchetta ai novelli allievi, e per fare dell’ironia, chiedevo loro: per caso hai preso la scossa? Ebbene, durante tutti questi sedici anni di attività politica sono stato pedinato a vista, e nello stesso tempo, tutte le mie movenze venivano monitorate, in sintesi sono diventato il Pozzo di San Patrizio per tutti, hanno attinto tutti dalle mie performance, persino PAPA FRANCESCO, come documentato nel poster ASINIS.

Ed ora per completare l’opera di verità totale ed inconfutabilmente da non poter essere mai smentita, passerò a commentare le due vignette verità in allegato, la prima è chiarissima, dalle sole teste di vari politici esposte sul mio terrazzo, indicizza la funzione, meglio dire la dinamica della GHIGLIOTTINA, e la seconda invece è riferita al vero contenuto della trasmissione: il rebus: Il Pavoncello del G 8, da cui è stata imperniata l’anima della trasmissione e generata anche la soluzione della ghigliottina, ed infine, la prova regina che ha determinato definitivamente questo plagio di copyright è stato durante la seconda puntata settembrina del 2005 della trasmissione l’Eredità, quando in modo plateale la soluzione della ghigliottina è stata: G – 8 .

Considerazione: carissimi dirigenti RAI del tempo che fu, avrei taciuto per sempre se non aveste mandato in onda questa soluzione, non avrei avuto nessuna prova per accusarVi di plagio di copyright, infatti il mio istinto durante la primissima puntata mi ha consigliato di zittire, e di non denunciare subito il fatto, ho atteso il nemico sulla sponda del fiume, infatti non ho atteso molto, appena 24 ore dopo, vi siete palesati, dandoVi la zappa sui piedi, meglio dire, la spada di Damocle ha infierito sul vostro strapotere che vi spinge a commettere questi soprusi, sicuri di non dover mai pagare il conto.

La verità è solo questa carissimi fratelli di latte. Dovete ammetterlo. Ma, Matrigna Rai non mi ha mai allattato. Il biberon me lo sono comprato, riempito di latte e bevuto da solo. E non sono stato neppure imboccato, e ne mai coccolato. Il vero Cenerentolo del nuovo millennio.

Ciao Pietro

Voce Narrante

Dopo queste immagini satiriche e racconti, altre notizie positive dal Fronte di Rai Uno…

Roma, 23 Ottobre 2016 ore 20,25

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione,

A : Trasmissione L’eredità in onda su Rai Uno, alla Cortese Attenzione del Dott. Fabrizio Frizzi e del Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta: info@tvzoom.it

Oggetto: commento delle opzioni e la soluzione della ghigliottina andata in onda nella serata del 23 Ottobre c.m. di cui: Viaggio… Originale… Stato… Vincere… Personale… e la brillantissima soluzione della Ghigliottina è stata: TITOLO.

Carissimo Fabrizio, sono veramente estasiato dalle opzioni e dalla soluzione della ghigliottina di questa serata, cosa dire, data la mia situazione finanziaria spero di ricevere un titolo di Stato in denaro, non credo si tratta di un titolo onorifico di Stato, non mi illudo affatto, questa volta non ci casco, visto che in sedici anni di attività politica non sono riuscito a diventare neppure amministratore a costo zero del mio condominio, in mano a dei truffatori da ben 18 anni, cioè da quel fatidico 4 Agosto del 1998 quando ho acquistato alla veneranda età di 58 anni la mia prima casa. Questa è la carica più ambita da quando sono malauguratamente capitato in questo condominio, qui lo dico e qui lo confermo: prettamente mafioso. Mi sento soffocare.

Concludo, ma parliamo di questo Titolo di Stato, dove e quando posso riscuotere questo titolo, domani sarà il giorno della verità, in mattinata telefonando in banca saprò la verità.

Grazie per tutto,

Ciao Pietro

Nota: Una balla immane, il giorno successivo, la Banca mi ha comunicato che sul mio conto non è stato accreditato alcun bonifico del Genere.

Evidentemente i Signori Rai provano gusto a prendermi in giro, stuzzicandomi inventandosi delle balle.

Roma, 22 Ottobre 2016 ore 20,46

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione,

A : Trasmissione L’eredità in onda su Rai Uno, alla Cortese Attenzione del Dott. Fabrizio Frizzi e del Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta: info@tvzoom.it

Oggetto: commento delle opzioni e la soluzione della ghigliottina andata in onda nella serata del 22 Ottobre c.m. di cui: Tempo… Vino… Senso… Tesoro… Sapere… e la soluzione della Ghigliottina è stata: Buono.

Carissimo Fabrizio, non posso crederci, allora è vero? Altra domanda: mi avete accreditato un buono del tesoro sul mio conto? Lunedì non vedo l’ora di telefonare in banca per verificare quanto mi avete accreditato. Finalmente avete appurato che nella botte piccola c’è sempre stato del vino buono.

Concludo, ringraziandoVi appassionatamente, soprattutto ringrazio il Direttore Generale, il Dott. Antonio Campo dall’Orto, i due Direttori di Rai Uno, l’attuale Dott. Andrea, mio conterraneo, ed anche il mio amico di merenda Giancarlo, che per primo tre anni fa, mi ha ingaggiato come piccione viaggiatore, e sicuramente mi avrà perdonato per i miei peccati di gola di infanzia, ma il forte, ma gradevole odore del culatello stagionato 30 mesi che dal suo cestino aleggiava nell’aria, era troppo invitante, ero stufo di mangiare tutte le mattine la solita ciriola proletaria con la mortadella di ciuccio. ( ASINO )

Ciao Pietro

Nota: Domanda: posso sapere se ci sarà una reciproca collaborazione futura? Ben intesi, ma questa volta ben retribuita. Ad esempio possiamo continuare a scambiarci messaggi subliminali, e visti i risultati positivi che tu stesso Fabrizio hai evidenziato questa sera, in quanto, durante 5 serate la Rai ha messo in palio per i concorrenti più di un milione di euro, e non ha scucito un solo centesimo, presumo che come interlocutore invisibile sono più bravo della signora che gestisce il gioco dei Pacchi, con Flavio Insinna. A tale proposito: Patti Chiari e Amicizia Lunga, se il buono del tesoro, dovesse risultare alquanto micragnoso, Vi toccherà fare un altro sforzo, farmi tentare la fortuna da Flavio, per chiudere in bellezza i giochi, non VI pare sia più giusto chiudere i conti definitivamente in questo modo? Il maltolto va restituito, anche in questo modo, tentando la fortuna, un solo centesimo di vincita colmerebbe tutto il debito, non Vi pare giusto?

Ciao Pietro e GRAZIEEEEEEE …

Voce Narrante

Di bene in meglio…infatti…

Roma, 24 Ottobre 2016 ore 20,29

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione,

A : Trasmissione L’eredità in onda su Rai Uno, alla Cortese Attenzione del Dott. Fabrizio Frizzi e del Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta: info@tvzoom.it

Oggetto: commento delle opzioni e la soluzione della ghigliottina andata in onda nella serata del 24 Ottobre c.m. di cui: Posizione… Gruppo… Pieno… Firma…

Andare… e la soluzione della ghigliottina è stata: POTERE.

Carissimo Fabrizio, domanda: devo proprio credere a queste opzioni e alla soluzione della ghigliottina, che è stata Potere? Sarebbe uno scherzo di cattivo gusto se il tutto non si dovesse avverare. Quindi, ci sarebbe l’opportunità di andare a comandare? Allora se così fosse, devo essere molto cauto per gestire qualsiasi incarico mi dovesse essere affidato, e soprattutto, contrariamente al mio modo invadente di fare politica, dovrò essere molto attento nell’esprimermi, dovrò preparare tutte le mie performance prima di aprire bocca, non vorrei lapidare lo stipendio in querele, infatti sino a questo momento in 16 anni di attività politica ho divulgato più di tremila relazioni tra cui moltissime denunce e non ho mai ricevuto nessuna querela.

Ma ora tornando alla realtà, e quindi tenendo ben impiantati i piedi per terra, vorrei comunicarti che gli avvocati del mio condominio non si sono fatti più sentire per riscuotere il mio debito, frazionato in rate mensile. Sai cosa è successo?

Concludo, chiedendoti quando accadranno questi miracoli espressi in oggetto?

Ciao Pietro

Voce Narrante

Intanto dal Ministero della Giustizia giungono buone notizie, il Ministro Andrea Orlando durante il TG uno del 24 Ottobre c.a. ha annunciato che lo sciopero dei Magistrati è stato revocato…

Roma, 25 Ottobre 2016 ore 11,32

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: Ministro della Giustizia Dott. Andrea Orlando e Mail diretta

C. P. C. : CSM alla Cortese Attenzione del Presidente Della Repubblica Prof. Sergio Mattarella

C. P. C. : Presidente del Consiglio Dott. Matteo Renzi e Mail diretta

C. P. C. : Trasmissione L’eredità alla cortese Attenzione del Dott. Fabrizio Frizzi e del Direttore, Dott. Andrea Fabiano. E mail diretta

Oggetto : lo sciopero previsto dei Magistrati, dopo 22 giorni è stato revocato.

Egregio Signor Ministro, mi congratulo per la Sua opera di mediazione per aver convinto il Presidente il Dott. Piercamillo Davigo ad evitare lo sciopero dei Magistrati, sebbene avrebbe solamente fruttato un notevole risparmio per le Casse dello Stato. Tanto in questi giorni di sciopero non avrebbero cagionato nessun danno ai cittadini, dato il dolce far niente quotidiano dei nostri Magistrati. Pertanto, vorrei informarLa che l’allegato del 2 Ottobre scorso ha subito degli aggiornamenti, riferiti ai veri Nomi e Cognomi dei Giudici implicati nella mia vicenda condominiale, ho dovuto usare un nome fittizio: Cosimo D’Arrigo, per il vero Dott. Piercamillo Davigo, per evitare di compromettere la Reputazione di questo Giudice e quella dei Suoi Colleghi, visto che avevo deciso di divulgare la relazione ai quattro venti.

Concludo, pensando di fornire come sempre la verità citando i veri nomi di questa triste vicenda, ma con la fine accortezza di divulgare queste notizie, in assoluta esclusiva per le Autorità ed alle Maggiori Istituzione del Nostro Paese e alla maggiore Istituzione di Informazione, La Rai.

Ossequi,

Pietro Sabato

Di seguito la relazione divulgata il 2 Ottobre scorso aggiornata nei minimi dettagli esclusivamente per le Autorità competenti.

Roma, 2 Ottobre 2016 ore 22,20

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A: Ministro della Giustizia Dott. Andrea Orlando e Mail diretta

C. P. C. : CSM alla Cortese Attenzione del Presidente Della Repubblica Prof. Sergio Mattarella

C. P. C. : Presidente del Consiglio Dott. Matteo Renzi e Mail diretta

C. P. C. : ANSA ed ai maggiori quotidiani Nazionali ed internazionali

C. P. C. : Trasmissione L’eredità alla cortese Attenzione del Dott. Fabrizio Frizzi e del Direttore, Dott. Andrea Fabiano. E mail diretta

Oggetto : lo sciopero dei Magistrati…

Egregio Signor Ministro, spero si ricorderà del sottoscritto, per cui questa serata durante il TG andato in onda su RAI UNO, ho ascoltato lo scempio pronunciato dal Giudice di Cassazione, Dott. Piercamillo Davigo che chiedeva altro personale da assumere, ma mi chiedo: per colmare quali carenze?

Stando così i fatti, se Lei Signor Ministro mi dà la possibilità di avere fra le mani un gelato, e di trasmettere un video di circa venti minuti, ed una rete televisiva di grido, spiegherei io stesso al Signor Giudice, Dott. Piercamillo Davigo, come risolvere il problema delle nuove assunzioni. Se invece Lei, Signor Ministro desidera evitare questo ulteriore sputtanamento, Le ho confezionato un dialogo al modo ed alla moda, Troisi e Benigni, in: Non Ci resta che Piangere.

Scena N.1 - Il Ministro Orlando si rivolge al Giudice di Cassazione, Dott. Piercamillo Davigo:

Voi Giudici quanti Siete?

Il Giudice Piercamillo Risponde: più di 9000.

Ministro: Che fate tutto il Giorno? Quanti fiorini guadagnate a fine mese? Quante cause arretrate ci sono negli scaffali delle Procure Italiane?

Piercamillo Giudice Risponde: be be be, non so da dove cominciare, le cause inevase sono più di 9.000.000 milioni, fra cause penali e civili, approssimativamente 4.000.000 milioni penali e 5.000.000 milioni le cause civili.

Ministro, quante cause riuscite a definire in otto ore di Lavoro?

Piercamillo: BE Be Be non so rispondere.

Ministro: Carissimo Giudice Piercamillo, la risposta gliela do io, ho appurato che vi girate i pollici da mane a sera, quindi non riuscite a definire neppure una sola causa al giorno. Quindi se Lei unitamente ad i Suoi 9000 compagnucci di merenda, non chiudete definitivamente, cioè con senno Salomonico, almeno due cause al giorno, Io Ministro Vi licenzio tutti in tronco, così come è previsto dalla Legge, per scarsissimo rendimento. Anzi, iniziando da oggi, Lei unitamente ai suoi colleghi fannulloni, non percepirete gli Stipendi a fine mese, se non mi dimostrerete di averli guadagnati.

Inoltre, un’ altra domanda spontanea: perchè illo tempora, al mio amico Pietro Sabato lo Sputtanator,perla causa condominiale gli ha dato torto, unitamente ad altri quattro Suoi colleghi di cui cito: il Presidente della Camera di Consiglio Dott. Antonio Esposito, da Lei dott. Piercamillo Davigo, nel ruolo di Relatore del Procedimento, ed infine con la collaborazione dei Signori Giudici Consiglieri, il Dott. Giuliano Casacci, il Dott. Giuseppe Bronzini, e del Dott. Giovanni Diotallevi?

Il Signor Sabato pur avendo ragione è stato condannato ingiustamente, cioè, cornuto e mazziat, per giunta, condannato pure a pagare mille euro di multa per le spese processuali, ripeto, sebbene avesse pienamente ragione? Come mai Voi tutti Dotti della Giustizia, non avete riscontrato la Truffa perpetrata a suo danno? Come mai non vi siete accorti che si trattava di una truffa conclamata? Secondo Voi, grandi Giudici di Fama e di esperienza, è tollerabile una Spesa di 40.000,00 euro per rifare la pavimentazione di due terrazzini condominiali di appena 40 mq.? La cui spesa effettiva è stata stimata in appena 4000,00 mila euro? Poi, perché non avete notato neppure la truffa perpetrata dall’architetto che per stilare un capitolato di spesa peraltro gonfiato 10 volte, ha presentato ai condomini ed al signor Pietro, una fattura di 5000,00 mila euro, Lei li avrebbe pagati se si trattava del suo condominio? Lo sa Lei quale era la spesa prevista dalle tabelle legali, per stilare il capitolato su una spesa di 40.000,00 mila euro? Massimo, appena 800,00 Euro. Poi è stata richiesta dal mio amico Pietro, una Perizia Giurata, per verificare i lavori effettuati in seno al condominio, così avreste potuto appurare, che con quella spesa di 40.000,00 mila euro, i signori condomini con la complicità dell’amministratore, hanno ristrutturato anche gli interni dei loro rispettivi appartamenti, ed il fesso del mio amico Pietro, forzosamente ha contribuito a questa esosa spesa, infatti se verificate l’appartamento del mio amico è l’unico appartamento che non sono stati mai ristrutturati gli interni. Nulla di tutto ciò è stato fatto dalla Giustizia. Questa può definirsi assoluta negligenza, per non usare un'altra parola che potrebbe definire meglio questa situazione, di vera mala Giustizia.

Concludo, non La mortifico più di tanto, Dott. Giudice Piercamillo Davigo, un consiglio spassionato, revocate lo sciopero, niente aumento del personale, e buon Lavoro.

Il Ministro… Dott. Andrea Orlando.

Ossequi Signor Ministro, nel caso dovesse avere bisogno del sottoscritto, sono a Sua completa disposizione.

Pietro Sabato, bolle dalla rabbia…

P.S. Infatti in data 24 Ottobre il TG uno per Voce del Ministro, Dott. Andrea Orlando ha trasmesso la notizia che lo sciopero dei Magistrati è stato Revocato.

Ossequi Signor Ministro.

Pietro Sabato

Di seguito un’ altra relazione inerente al tema appena sopra trattato, inviato al nostro Ministro della Giustizia Dott. Andrea Orlando

Roma, 26 Ottobre 2016 ore – 10,40

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione,

A: Alla cortese ed esclusiva Attenzione del Ministro della Giustizia, Dott. Andrea Orlando

Come oggetto, allego di seguito il mio riscontro inviato in Rai ieri sera 25/10/ 16

Roma, 25 Ottobre 2016 ore – 20,33

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione,

A : Trasmissione L’eredità in onda su Rai Uno, alla Cortese Attenzione del Dott. Fabrizio Frizzi e del Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta: info@tvzoom.it

Oggetto: commento delle opzioni e la soluzione della ghigliottina andata in onda nella serata del 25 Ottobre c.m. di cui: Fuori… Pesante… Santa… Colpo… Gioco… e la soluzione della Ghigliottina è stata: MANO.

Carissimo Fabrizio, nel caso dovessimo tornare indietro come nelle trascorse situazioni, non puoi capire che satira ho preparato per voi tutti della RAI, quindi speriamo che la situazione non dovesse capitolare in peggio. Inoltre, dovendo commentare le opzioni unitamente alla soluzione abbastanza risolutiva della Ghigliottina nella Parola: Mano, è veramente palese che questa volta siamo arrivati al traguardo.

Altro, dovendo commentare la parola: PESANTE, è stato necessario dare il colpo di grazia a questa diatriba, meglio dire il fatidico scacco matto, non potevo farne a meno, dovevo citare quei nomi, per porre la mia firma sull’ultimo atto di questo periglioso percorso pluri decennale.

Concludo, sperando di conoscere presto le modalità di come si dovrà concludere questa mia Via Crucis. Quindi aspetto tue nuove notizie.

Ciao Pietro

P.S.: questa sera la Rai dopo l’ottava puntata se le cavata con sole 11.000,00 mila Euro. Continuano a funzionare a gonfie vele i nostri scambi di messaggi subliminali. Ma quando Vi svenate dando una piccola percentuale al sottoscritto? Avete tutti il braccino corto Vero? Con l’ 8 x1000% sarei diventato ricco.

Ciao Pietro

Post Scriptum conclusivo: Egregio Signor Ministro, stando così i fatti, secondo il mio modesto parere per far funzione a gonfie vele la nostra Giustizia, non Le rimane da attuare un’ unica strategia, quale? Nominare il sottoscritto sottotenente, cioè vice Ministro della Giustizia, e stando solamente al Suo Fianco senza proferire alcuna parola, in ogni sua manifestazione pubblica, vedrà che la Giustizia riprenderà vita, ed i Signori Magistrati, come dicono a Roma: se daranno na mossa. Inoltre, nei momenti di pausa potremmo giocare a tennis, sono un istruttore federale di tennis tavolo, ed un discreto giocatore di tennis, e potremmo coinvolgere anche i nostri Presidenti, del Consiglio, Il Dott. Matteo Renzi e volendo anche il Presidente Mattarella, per renderLo più competitivo atleticamente.

Concludo, ovviamente queste mie proposte possono essere intese insufficienti, ma analizzando l’andazzo politico dell’amministrazione pubblica, questo nuovo spauracchio, conoscendo la mia storia, farebbe da stimolo a tutto il sistema burocratico del nostro Paese.

Ossequi,

Pietro Sabato

Voce Narrante

Di seguito in allegato altri messaggi subliminali inconcludenti e disfattivi inviati dalla RAI al sottoscritto.

Roma, 26 Ottobre 2016 ore 20,12

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione,

A : Trasmissione L’eredità in onda su Rai Uno, alla Cortese Attenzione del Dott. Fabrizio Frizzi e del Direttore di Rai Uno Dott. Andrea Fabiano, E - mail diretta: info@tvzoom.it

Oggetto: commento delle opzioni e la soluzione della ghigliottina andata in onda nella serata del 23 Ottobre c.m. di cui: Macchina… Verde… Dodici… Famiglia… Sala… e la soluzione della Ghigliottina è stata: Capo.

Carissimo Fabrizio, ormai conosco bene la vostra tattica a fisarmonica, quindi i miei sospetti rilevati ieri sera sono stati fondati, quindi siamo per la centesima volta daccapo a dodici. E’ mai possibile che non si riesce ad appianare questo contratto?

Concludo, domanda: cosa devo fare? Devo consegnare nuovamente tutti i nostri messaggi al nuovo PM Dott. Francesco Polino? Aspetto le ultime Vostre decisioni. Dopo di che, se negative, mi toccherà per l’ennesima volta iniziare daccapo la mia via crucis. Inizierò con i video sputtanetor.

Ciao Pietro

NOTA: Per il PM Dott. Francesco Polino.

Conclusione: queste altalenanti notizie diffuse a mezzo messaggi subliminali, richiedono una attenta valutazione dal punto di vista giuridico, a tal punto da considerarle deleterie per chi è costretto a subire tutti questi alterchi di notizie, prima buone e poi deleterie da far cadere le braccia e quindi cadere in una profonda depressione.

Pertanto confido nella Sua valutazione se questi soprusi possono essere considerati tali da classificarli lesivi per la persona, e quindi da condannare secondo le leggi vigenti del nostro Paese.

Ossequi,

Pietro Sabato

Post Scriptum: concluderei questa relazione allegando una serie di notizie epocali che svelano l’origine della effettiva motivazione che ha spinto il grande Gigi Proietti ad offendermi con la frase: “Tu non me devi rompe er ca.”

Voce Narrante

Ascoltate cos’ altro è accaduto il 15 Ottobre 2010, durante la trasmissione:

I Migliori anni, condotta da Carlo Conti, andata in onda su Rai Uno, tutti i Venerdì epocali…

( Le relazioni epocali di seguito in allegato, oltre ad essere state illo tempora divulgate ai quattro venti, sono state rilevate dalla Terza Parte del Supplemento Propedeutico alla Sceneggiatura del Libro: Maccarolo ... Politico Da Sempre… da pagina N. 434 sino alla pagina 437.)

Roma, 16 Ottobre 2010

DA: Pietro Sabato, Presidente Nazionale del Partito Italiano Nuova Generazione.

A : GIGI PROIETTI ATTORE, presso RAI - E mail a mezzo Dott. MINZOLINI

A: Corte Suprema di Cassazione E mail - ANSA e Raccomandata a mano presso l’ufficio Protocollo in Piazza Cavour – rif. al Procedimento Penale N. 8485/9 inviato dal Gip, Dott. Castaldo del Tribunale di Roma, in Cassazione, con la motivazione ricorribile in Cassazione, in data 3 Luglio 2010 e per grazia ricevuta, recepito in Cassazione il 30 Settembre 2010, con i seguenti riferimenti: Num. Ric. Gen. 37070 – 2010 – N. Protoc. : 37148 – 2010 .

Altri documenti depositati dallo scrivente in questa Sede, da ricongiungersi in tale procedimento sono stati protocollati in ordine di data: il 1 Settembre 2010 contrassegnato nell’ufficio Prot. con il N. 17914. Il 14 Settembre 2010 con il N. 18643. Il 30 Settembre 2010 con il N. 19812. Il 7 Ottobre 2010 con il N. 20402. Ed infine quest’ultima relazione che mi accingo a consegnare nell’ufficio Protocollo della Corte Suprema di Cassazione.

A: RAI TRE Trasmissione Articolo Tre - Via E mail - articolotre@rai.it

A: ANSA

C.P.C.: Calimero, Carlo Conti - RAI UNO

Oggetto: Con Domande spontanee: La parodia interpretata dal nostro grande GIGI: “TU NON ME DEVI ROMP ER CA”, andata in onda su Rai Uno in prima serata, ieri 15 Ottobre durante la trasmissione: I Migliori Anni, condotta egregiamente da Calimero, Carlo Conti, era riferita al sottoscritto, che ha coinvolto l’Attore come testimone nel procedimento penale: N. 8485/9 che prossimamente verrà Giudicatoin Cassazione? Nel caso il fatto dovesse corrispondere a verità, è stato infranto l’art. 3 della Costituzione, a danno dello scrivente? Ai posteri l’ardua sentenza! GIGI ALLA RISCOSSA! & ADDIO DEMOCRAZIA!

Egregio Gigi Proietti, il sottoscritto oltre ad essere un politico è anche un comico,quindi se mi permetti, fra colleghi preferisco dare del TU. Sono sicuro che la parodia che ieri sera hai recitato con cruda cattiveria, da attore drammatico e non da comico, era diretta al sottoscritto, per averti coinvolto nella vertenza penale in oggetto. Purtroppo se sarai convocato come testimone, non è colpa mia ma del Baion, cioè della sorte. Come ben ricorderai ci siamo conosciuti, in Campidoglio nell’Ottobre del 2002, mentre scambiavo due parole con l’attore Leo Gullotta, che al tuo arrivo ci ha presentati, scambiandoci una stretta di mano, tiiiiiii ricordiiiii? Successivamente nello stesso giorno in Campidoglio conobbi anche Mister Biberon, Maurizio Costanzo.

Quindi era destinato che le nostre strade si dovessero rincontrare dopo otto anni. Fatti

una ragione, non capisco tutta questa tua aggressività che serbi nei miei confronti. Vedrai che finirà a tarallucci e vino per te, se ti limiterai a dire la verità. Non sei tu l’indagato, ma RAI FICTION & Compagni.

Sei sempre un bell’ uomo, ma se vuoi interpretare la parte del protagonista nel mio film: Maccarolo… Politico da Sempre… per renderti più accattivante nelle scene d’amore, fossi in te me la darei una ritoccata di bodulino al labbro inferiore, come quella di Biberon, Maurizio Costanzo. Domande: a proposito di Biberon, hai letto i miei due episodi del 24 Settembre scorso, di cui il primo è riferito a Maurizio Costanzo, mentre la seconda parte è riferita al Vaticano e alla fiction: “Preferisco il Paradiso” di cui hai magistralmente interpretato, la parte del Santo? Per caso ti ha dato fastidio la mia performance che ti ha coinvolto in questo episodio, dove metaforicamente ti invito a telefonare al Santo in Paradiso?

A Roma se dice: che sei annato in puzza pe’ ’sto motivo?

Concludo, IO TVB , perché tu NO?

Pietro Sabato

P.S.: per la Trasmissione Articolo Tre, presso Rai Tre, nel caso vorreste commentare

i miei scritti, durante la vostra trasmissione, consultate il mio sito web:

www.nuovagenerazioneroma.it, soprattutto nella seconda parte del sito:

IN ATTIVITA’ PRECEDENTI.

Occorrerebbero molte ore di trasmissione per commentare quante volte è stato infranto l’ articolo Tre della Costituzione nei miei confronti, da parte di politici, attori, presentatori e giornalisti di tutte le coalizioni politiche.

Buon divertimento, se non siete anche Voi ammanicati al Potere Politico fateVi sentire, lo Spettacolo è assicurato. Tel 067231027. E mail saturdaysrl@tiscali.it.

Riflessione, se attualmente la RAI è nelle mani della Politica, se si dovesse privatizzare, sarebbe come cadere dalla padella nella brace!

ADDIO DEMOCRAZIA! Urge un freno! (Tradotto in putignanese: na martllen a stu traen! = Stato)

Cordiali Saluti a tutti

Pietro Sabato

Voce Narrante

Dopo tutte queste mie relazioni inviate in Cassazione, voci di corridoio mi hanno riferito che la Settima Sezione della Cassazione, a cui è stato assegnato di giudicare il mio Procedimento Penale N. 8485/9, dicitur, essere il rifugio peccatorum di tutte le cause definite inammissibili, cioè senza alcune prove sostanziali che inducano i Giudici ad esprimere una condanna definitiva, quindi dovrebbe essere l’anticamera dell’archiviazione. Allora il sottoscritto, poiché di archiviazioni ne ha subite circa 1.500 dal Tribunale di Roma, per evitare il peggio ascoltate quale stratagemma si è inventato, Buon divertimento…